Pensare Basket

Pensare Basket 
   Chi siamo
   Dove Siamo
   Contatti
   Statuto

Le nostre iniziative 
   Archivio Iniziative
   Laboratorio di Pallacanestro
   La nostra prossima riunione

Login 
   
    
Registrati
Password dimenticata?

Ricerca 
  

Amici di Pensare Basket

 

Federazione Italiana Pallacanestro

Lega A Basket

IT Web Site

 

 

 

 


  
 A cena con Abdul Gaddy e Dexter Pittman 

http://www.pensarebasket.it/media/Pittmann Gaddy collage web.jpg


All’indomani della terza di campionato, Pensare Basket ospita Giorgio Valli, Alessandro Crovetti, Abdul Gaddy e Dexter Pittman.
Riprendendo l’attività dopo la pausa estiva, con questi ospiti si pensava di commentare insieme una vittoria su Capo D’Orlando e di discutere soprattutto dei futuri impegni della Virtus.
Considerata però l’orribile partita e la sconfitta del giorno prima contro Capo d’Orlando, si è preferito stenderci sopra un velo pietoso e parlare invece della NBA. Accontentandosi per il momento e prendendo atto delle rassicurazioni di Giorgio Valli sulla situazione: bisogna avere pazienza, la squadra è nuova, ci vuole tempo per lavorare sull’attacco, in particolare per bilanciare il gioco con la presenza di un lungo importante come Pittman. Senza accampare scuse per il momento non brillante della squadra ma ricordando l’assenza di Ray a Brindisi e contro Capo d’Orlando (Come dargli torto??).
Sapientemente condotta da Roberto Martini (e da lui stesso come di seguito sintetizzato), la serata è stata quindi caratterizzata da un simpatico ed interessante scambio di domande e risposte con i disponibilissimi ospiti, scambio favorito dalla disponibilità come interprete di Giorgio Valli.
Pittman ha raccontato dei suoi trascorsi in Nba con il compagno di squadra LeBron James al quale ha dedicato belle parole: un giocatore fortissimo che aiuta e fa crescere i compagni.
Ovviamente l’obiettivo di Pittman è ritornare là e per riuscirci ha deciso di continuare la crescita tecnica fuori dagli States.
E’ troppo poco il tempo per gli allenamenti nella Nba. Le ottantadue partite, metà delle quali in trasferta con viaggi sull’aereo del club, lo impediscono e Pittman, come altri, impiegava anche il prepartita per lavorare fisicamente. In gara, poi, nella stagione regolare, si gioca “allegramente” e nel momento dei playoffs, quando cambia tutto, per lui lo spazio in campo era minimo.
Con chi vorrebbe giocare Pittman in un ipotetico quintetto di Nba ? Con Paul, Harden, LeBron James e Durant o Duncan.
E sulla scelta della Turchia come inizio dell’esperienza europea Pittman ha detto di avere scelto dopo che il suo agente gli aveva mostrato alcune foto.. Anche Gaddy sogna di tornare nella Nba ed ha spiegato come, vittima di un infortunio grave, avesse necessità di riprendere la strada interrotta.
Uscito da University of Washington nel 2013, aveva accettato un contratto con una squadra della Nbdl, la seconda lega controllata dai club Nba.
Poi l’incontro con Valli alla lega estiva di Las Vegas. Il colloquio con il coach è stato decisivo per la sua scelta.
Del suo primo anno in Italia ricorda il gioco molto fisico di due avversari molto duri, Hackett e Johnson-Odom.
Anche lui ha scelto un quintetto Nba con cui giocare composto da Harden, LeBron James, Anthony, Davis e Duncan.
Entrambi sono stati prodighi di elogi per Danilo Gallinari e per Alessandro Gentile, a loro parere già pronto per giocare in NBA, ed entrambi sono stati prodighi di elogi anche per Oxilia che, secondo loro, può giocare in quintetto già nel campionato universitario. Pittman si è sbilanciato parlando addirittura di un top college.
Divertente poi il siparietto aperto da Pittman quando ha detto che negli spogliatoi della squadra, nel dopo partita, sono ammessi tutti i giornalisti, donne comprese, che secondo lui occhieggiano, facendo le indifferenti, quando i giocatori escono dalla doccia…
Sperando di poter commentare presto con questi od altri giocatori della Virtus risultati migliori, la serata si conclude con un arrivederci alla prossima cena e con foto ricordo con i protagonisti.
In collaborazione con Roberto Martini, il Segretario, Andrea Sandonati
;

http://www.pensarebasket.it/media/Pittman Gaddy 1.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Pittman Gaddy 4.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Pittman Gaddy 8.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Pittman Gaddy 9.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Pittman Gaddy 7.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Pittman Gaddy 5.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Pittman Gaddy 3.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Pittman Gaddy 6.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Pittman Gaddy 2.JPG

 
News LegaBasket

Pensare Basket
Nata come iniziativa spontanea di appassionati e amanti del basket, Pensare Basket si propone come parte attiva del contesto sportivo con lo scopo, dichiarato nel proprio statuto, di perseguire “esclusive finalità di promozione del basket come fenomeno sportivo idoneo allo sviluppo fisico, morale, sociale e culturale”. Pensare Basket non ha fini di lucro ed è totalmente apolitica.

Pagine piu' visitate
   A cena con...
   Archivio Iniziative
   I nostri convegni
   Laboratorio di Pallacanestro
   Cassetta delle idee

Archivio

Copyright 2002 © IT Information technologies - All rights reserved - Powered by IT - Information Technologies - FullXml Based 
Privacy Policy