Pensare Basket

Pensare Basket 
   Chi siamo
   Dove Siamo
   Contatti
   Statuto

Le nostre iniziative 
   Archivio Iniziative
   Laboratorio di Pallacanestro
   La nostra prossima riunione

Login 
   
    
Registrati
Password dimenticata?

Ricerca 
  

Amici di Pensare Basket

 

Federazione Italiana Pallacanestro

Lega A Basket

IT Web Site

 

 

 

 


  
 A CENA CON FABIO FACCHINI E ALESSANDRO ALBICINI 

http://www.pensarebasket.it/media/Facchini Albicini collage.jpg
Con un occhio allo smartphone per seguire l’andamento di gara 6 della semifinale Milano-Sassari, si cena commentando l’operato degli arbitri e si ripercorre il complesso iter per arrivare al riconoscimento della Madonna del Ponte di Porretta come patrona protettrice dei cestisti.

Fabio Facchini non fa mancare le sue osservazioni, anche critiche, sul comportamento degli arbitri in questi play off, comportamenti non sempre omogenei nè costanti nell’intero arco di una partita. Pur rilevando queste criticità di carattere comportamentale, Facchini ci tiene a difendere l’operato degli arbitri sotto l’aspetto strettamente tecnico. Le decisioni arbitrali sono nella stragrande maggioranza corrette sotto il profilo tecnico e rispettose dei regolamenti. Sono i tifosi e, cosa più grave i giocatori ed i tecnici, che spesso non conoscono le regole e protestano ingiustificatamente.
L’istant replay conferma quasi sempre le decisioni degli arbitri (oltre il 95%), a riprova della bontà dei fischi arbitrali.
Un “mestiere” difficile dunque quello degli arbitri, criticati e fatti pure oggetto di aggressioni verbali e fisiche. Anche quando non sono in campo ad arbitrare (a Milano in questi play off, tanto per restare nell’attualità).
Facchini è favorevole alla designazione degli arbitri ed al superamento del sorteggio in quanto consente di affiancare arbitri di maggiore esperienza a chi di esperienza ne ha meno, consentendo così sia la crescita professionale di questi ultimi, sia un maggior affiatamento nelle terne arbitrali e, auspicabilmente, una maggior omogeneità di valutazione.
Facchini giudica l’attuale classe arbitrale mediamente valida e migliorabile, ed è fiducioso su un gruppo di giovani arbitri attualmente impegnati nelle categorie dilettantistiche. Una fiducia che deriva dagli sforzi che si stanno facendo sotto il profilo formativo con corsi preparatori e con abbondanza di video e test di valutazione.
Non mancano naturalmente i ricordi e gli episodi che hanno coinvolto Facchini e colleghi in “esperienze” non sempre piacevoli (non sono solo i gelati che arrivano a volte sulle teste degli arbitri) o in scambi di sapide battute con giocatori ed allenatori.
Dopo i gustosi racconti di Facchini dal parquet e da bordo campo, con l’altro ospite, l’ Avv. Alessandro Albicini, la cena di Pensare Basket prende la strada della Madonna. E non una Madonna qualsiasi, si parla della Madonna del Ponte di Porretta patrona protettrice dei cestisti.
L’ Avv, Alessandro Albicini è infatti il promotore, la mente e il motore delle iniziative per il riconoscimento e la consacrazione della Madonna del Ponte di Porretta come patrona protettrice dei cestisti.
Un percorso non breve e non privo di ostacoli che parte da lontano, da un articolo sulla Gazzetta dello Sport del 1956 che commentava la nascita del “Sacrario del cestista” a Porretta, nel Santuario della Madonna del Ponte.
Una consacrazione, quella del 1956, preceduta da una staffetta di oltre sessanta tedofori che portarono il fuoco dal Santuario della Madonna di San Luca di Bologna al Santuario della Madonna del Ponte di Porretta. Una staffetta i cui tedofori erano naturalmente dei cestisti e , come ricordato da Albicini, ebbe nell’ultima frazione Negroni, capitano della Virtus Minganti, Dicera della Gira Preti e Conti della Motomorini.
Già nel 1996 al Sacrario del cestista nel Santuario della Madonna del Ponte di Porretta fu dedicata una pubblicazione a cura del Comune di Porretta e della Provincia di Bologna per celebrare il 40° anniversario della consacrazione della Madonna del Ponte a protettrice di tutti i cestisti italiani, con la prefazione dell’allora Presidente del Comitato Regionale FIP E.R. , Paolo Ercolani.
Il 19 aprile scorso, promossa e voluta da Albicini, si è poi svolta a Porretta una importante manifestazione per festeggiare la Madonna del Ponte alla quale hanno partecipato personalità della pallacanestro ed autorità civili, politiche e religiose.
A compimento del lungo e difficoltoso percorso per ottenere l’ufficiale consacrazione della Madonna del Ponte di Porretta quale protettrice di tutti i cestisti italiani (unico precedente sportivo è la Madonna del Ghisallo protettrice dei ciclisti), mancano ancora alcuni passaggi che non dovrebbero però esser particolarmente complicati e, nei desiderata di Albicini e del Presidente FIP Petrucci, il riconoscimento dovrebbe culminare con una udienza in Vaticano da Papa Francesco, che in gioventù ha giocato a basket.
Sarebbe per il movimento sicuramente un “canestro” importante e si potrebbero organizzare manifestazioni ed eventi collaterali per promuovere e far conoscere il basket: cosa di cui in Italia c’è un grandissimo bisogno!
Iniziative per la promozione del Basket che rientrano nel DNA di Pensare Basket, che si sente quindi già in queste coinvolta!!
Ne parleremo presto, forse anche prima della pausa estiva. Comunque Buone Vacanze a tutti.
Andrea Sandonati, Segretario di Pensare Basket
 

 

 

 

 

 


 

http://www.pensarebasket.it/media/Facchini Albicini 1 .JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Facchini Albicini 2.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Facchini Albicini 3.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Facchini Albicini 4.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Facchini Albicini 5.JPG

http://www.pensarebasket.it/media/Facchini Albicini 6.JPG

 
News LegaBasket

Pensare Basket
Nata come iniziativa spontanea di appassionati e amanti del basket, Pensare Basket si propone come parte attiva del contesto sportivo con lo scopo, dichiarato nel proprio statuto, di perseguire “esclusive finalità di promozione del basket come fenomeno sportivo idoneo allo sviluppo fisico, morale, sociale e culturale”. Pensare Basket non ha fini di lucro ed è totalmente apolitica.

Pagine piu' visitate
   A cena con...
   Archivio Iniziative
   I nostri convegni
   Laboratorio di Pallacanestro
   Cassetta delle idee

Archivio

Copyright 2002 © IT Information technologies - All rights reserved - Powered by IT - Information Technologies - FullXml Based 
Privacy Policy